Acri
 

Collezioni D'Arte Delle Fondazioni

Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

La Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto promuove lo sviluppo socio-economico dell'Umbria con interventi in campo artistico culturale,sanitario, assistenziale ed educativo, nonché nella ricerca scientifica e nel recupero delle tossicodipendenze. Ha finanziato il restauro strutturale del Santuario Madonna San Salvatore di Baiano di Spoleto. Ha sostenuto iniziative culturali quali il Festival dei Due Mondi, l'attività del Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" di Spoleto, la Settimana Internazionale della Danza. Ha finanziato gli arredi del Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. Ha donato attrezzature sanitarie all'Ospedale Civile di Spoleto; ha sostenuto i progetti delle molteplici associazioni nel campo del volontariato.

 

Via Felice Cavallotti, 6
06049 SPOLETO (PG)
tel. 0743.216261 fax 0743.216262
mail:info@fondazionecarispo.it
web: www.fondazionecarispo.it 

 

 Collezione

 

Denominazione
Collezione d´arte della Fondazione della Cassa di Risparmio di Spoleto

 

Descrizione
Il fenomeno della dispersione delle opere d'arte, diffuso in maniera esponenziale a partire dall'Unità d'Italia, in seguito alla soppressione delle corporazioni religiose, portò a perdite notevoli del patrimonio artistico umbro soprattutto tra il 1860 1 il 1910, nonostante l'impegno degli ispettori inviati dal ministero, come il Guardabassi, il Sacconi e il Sordini. Nel corso del secolo scorso la dispersione è continuata per l'incuria e l'abbandono di edifici isolati e per le carenze conoscitive relative al patrimonio artistico, fino a quando il principio della catalogazione dei beni di proprietà pubblica e una maggiore sensibilità ha coinvolto progressivamente anche istituzioni locali nella loro tutela e nella loro conservazione, portando ad una netta riduzione del fenomeno, senza, però, il recupero delle perdite passate.
Fra le istituzioni locali impegnate in questa direzione si è distinta, a Spoleto, la Fondazione Cassa di Risparmio che ha intensificato le acquisizioni di opere legate alla storia dell'arte spoletina e umbra, con lo scopo precipuo di evitarne la dispersione e creando, al contempo, un'importante raccolta, che spazia dai dipinti alle sculture, ai disegni, alle cartoline d'epoca e comprende l'arte medievale, moderna e contemporanea.

 

Informazioni
La collezione non è aperta al pubblico