Acri
 

Collezioni D'Arte Delle Fondazioni

Fondazione Cassa di Risparmio di Parma e Monte di Credito su pegno di Busseto

Nel 2011 la Fondazione Cariparma ha traguardato il ventennale di attività: due decenni a fianco della comunità parmense, nel corso dei quali molte importanti iniziative sono state realizzate, in particolare nel campo del sociale, della sanità, dell'istruzione, della ricerca scientifica e dell'arte.
La Fondazione persegue i propri obiettivi con spirito sussidiario, sostenendo l'attività di soggetti pubblici, del terzo settore e del mondo della cooperazione sociale, individuando progetti a carattere innovativo, di reale emergenza oppure di valenza sociale permanente, laddove il suo agire non è limitato alla semplice erogazione di contributi, bensì una più complessa attività tramite la quale le potenzialità di sviluppo del territorio possano trovare concrete progettualità.
In virtù delle proprie risorse finanziarie e della neutralità del proprio ruolo, la Fondazione Cariparma alimenta infatti la propria funzione di "catalizzatore" delle risorse e delle competenze della collettività, affinché Parma e la sua provincia possano diventare - attraverso l'azione di analisi dei bisogni e di ascolto del territorio - un luogo di crescita e di sostegno reciproco.

 

Strada al Ponte Caprazucca, 4
43100 Parma
tel.: 0521.532111
fax: 0521.289761
mail: fondcrp@fondazionecrp.it
web: www.fondazionecrp.it 

 

 Collezione

 

Denominazione
Collezioni d'Arte Fondazione Cariparma

 

Descrizione
Le Collezioni d'Arte di Fondazione Cariparma sono collocate su due sedi: a Parma presso Palazzo Bossi Bocchi, sede della Fondazione dal 1995, e a Busseto presso il Palazzo del Monte di Pietà.
Nella cornice di Palazzo Bossi Bocchi, le collezioni sono state collocate in uno spazio espositivo permanente, concepito per essere una testimonianza della storia culturale ed artistica della città di Parma. Le opere in esso custodite provengono da tre fonti: le raccolte della Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, cedute nel dicembre 2002 alla Fondazione, le donazioni private e le acquisizioni della Fondazione stessa che vengono incrementate ogni anno. Il materiale è prevalentemente formato da un corpus di opere di artisti locali o che hanno lavorato per le corti dei duchi Farnese e Borbone, di Maria Luigia e durante l'epoca post-unitaria.
Nel seicentesco Palazzo del Monte di Pietà di Busseto oltre ad una moderna biblioteca di prestito costituita da oltre 60.000 volumi, è conservato il prezioso fondo antico librario costituito dagli Incunaboli e dalle Cinquecentine, seguite, in ordine cronologico, dalle edizioni del secolo XVII (le Seicentine), dalle Bodoniane di rarefatta eleganza neoclassica e dalle contemporanee illustrate con incisioni originali. Tra i manoscritti, lo splendido codice pergamenaceo degli Statuta Pallavicina, risalente alla fine del XV secolo e i manoscritti gesuitici del Seicento. Nelle sale del Palazzo è inoltre conservato quasi intatto l'arredamento originario costituito da pregevoli mobili, quadri, camini, ferri battuti e casseforti; inoltre troviamo l'armadio monumentale (1699) destinato a contenere l'archivio del Monte, la serie dei ritratti ad olio dei duchi di Parma fino all'Unità d'Italia, nonché la vasta tela di Gioacchino Levi (1853) raffigurante la fondazione del Monte e i due affreschi del cremonese Angelo Massarotti (1682) staccati dal portico; tra le suppellettili, notevoli sono gli argenti seicenteschi degli altari gesuitici.

 

Informazioni
Sede espositiva: Museo di Palazzo Bossi Bocchi
Strada Al Ponte Caprazucca, 4 PARMA
Referente: Francesca Magri
Telefono: 0521.532111
Orari di apertura: in occasione di mostre temporanee o su prenotazione
mail: museo@fondazionecrp.it

Biblioteca Fondazione Cariparma Busseto
Via della Biblioteca, 3 - 43011 BUSSETO
Telefono: 0524.92224
Orari di apertura: dal lunedì al venerdì ore 14.30/18.00 domenica mattina 10.00/12.30
mail: biblioteca.busseto@fondazionecrp.it

 

 

Altre collezioni

  • Cartamoneta: per un totale di 1006 pezzi dall'Unità d'Italia all'euro costituisce una raccolta unica per completezza dopo quella della Banca d'Italia.
  • Materiale librario: circa 60.000 volumi tra cui incunaboli e cinquecentine.
  • Ceramiche e porcellane: del XV e XVI secolo di ambito italiano e orientale.
  • Incisioni: 158.
  • Mappe e carte geografiche: 294.
  • Fondi archivistici: Archivio Storico Cassa di Risparmio di Parma; Archivio Monte di Pietà di Busseto; Archivio Pallavicino; Archivio musicale della Filarmonica Bussetana.