Acri
 

Collezioni D'Arte Delle Fondazioni

Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila

La Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila nasce nel 1992.
Erede dell'attività solidaristica della Cassa di Risparmio dell'Aquila, la Fondazione persegue scopi di utilità sociale e promozione dello sviluppo locale, con particolare attenzione ai problemi dell'economia montana e delle aree interne, orientando la propria attività nei settori dell'arte e della cultura, dello sviluppo locale, della ricerca scientifica e del volontariato.
Per questo effettua ogni anno donazioni liberali verso enti pubblici e privati, associazioni, organizzazioni non governative, tutti senza fini di lucro e cooperative sociali. Tra il 1992 2011 ha erogato circa venti milioni di euro nell'ambito dei suoi tradizionali settori di intervento, prevalentemente con progetti di propria emanazione, che hanno generato positive ricadute sul territorio.

 

Corso Vittorio Emanuele II, 194
67100 L'AQUILA
tel. 0862.401020
fax: 0862.62948
mail:  segreteria@fondazionecarispaq.it
web: www.fondazionecarispaq.it 

 

 Collezione

 

Denominazione
Collezione privata della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell´Aquila

 

Descrizione
La Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila non possiede una raccolta d'arte strutturata e significativa. Nel 1992, infatti, oltre all'azienda bancaria e agli immobili, è stato conferito alla Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila Spa anche tutto il patrimonio artistico, di ingente valore, accumulato negli ultimi cinquanta anni con passione e lungimiranza. Solo da poco la Fondazione ha acquisito qualche opera d'arte, nell'intento di creare gradualmente e in base alle disponibilità finanziarie un corpus di opere di artisti locali da mettere a disposizione del pubblico. L'attuale, seppur modesta collezione, è composta da dipinti, merletti e sculture che testimoniano il forte legame della Fondazione con il proprio Territorio di riferimento. Si conta di poter proseguire ad incrementare il patrimonio artistico della Fondazione, sì da costituire una raccolta organica che valga a valorizzare le fertili tradizioni artistiche locali, di notevole valore, ma purtroppo spesso poco conosciute perchè al di fuori dei grandi filoni dell'arte.

 

Informazioni
La Collezione non è aperta al pubblico